Economia

Don Ciotti, per un Reddito di cittadinanza!

Pubblicato il

I detrattori del Reddito di Cittadinanza li abbiamo anche da noi in Puglia. Sono i nominati del “ROSATELLUM” che  Matteo Renzi ha piazzato in Parlamento. Le vostre pance sono al sicuro, ma non potete impedirci di guardare ai diritti delle persone! Il Reddito di Cittadinanza non è la banalità che volete farci credere. E’ invece la […]

Economia

“Reddito Minimo Garantito”, un diritto costituzionale

Pubblicato il

Tito Boeri l’economista bocconiano presidente dell’INPS nella suo piano di riforma previdenziale propone l’abolizione dei vitalizi dei parlamentari e il ricalcolo al ribasso con il sistema contributivo delle pensioni d’oro calcolate col sistema retributivo. Il mondo politico insorge da destra, sinistra e centro. Con lui al momento c’è solo il Movimento 5 stelle di Beppe […]

Economia

Amartya Sen firma la “Carta di Milano “

Pubblicato il

In “Why poverty?” pubblicato nel 2012, riflettevo sulle considerazioni generali del 46° Rapporto del Censis riguardo la situazione sociale del Bel Paese, del senso diffuso di smarrimento e di paura delle famiglie di non farcela, ma anche delle loro inquietudini e del timore di scivolare in uno stato di povertà. Non è un caso se […]

Economia

Articolo 18 inutile, meglio mercato del lavoro e Reddito Minimo Garantito!

Pubblicato il

Oggi si riunisce la Direzione PD per discutere sulla linea del partito da tenere sulla riforma del mercato del lavoro (Jobs Act). Sarà battaglia sull’articolo 18 della legge n.300 del 1970 da parte dell’ala conservatrice del PD (D’Alema, Bersani, Fassina, Cuperlo, Civati, Orfini, etc). Mantenere l’articolo 18 così com’è è da conservatori, atteggiamento tenuto anche […]

Economia

L’Italia dello zero virgola

Pubblicato il

La BCE (Banca Centrale Europea) di Mario Draghi ha avviato da alcune settimane un pacchetto di misure per stimolare i consumi e portare al 2% il livello dell’inflazione (attualmente troppo basso), attraverso politiche monetarie espansive. Per questo ha ridotto ulteriormente il tasso ufficiale di sconto (costo del danaro) portandolo dallo 0,25% allo 0,15% e, per […]