La storia è fatta anche da piccoli segni, come i Cippi posti lungo le strade statali o provinciali che segnalano delle vere e proprie promenade. Cammini lungo i quali si possono generare magiche sintonie di eventi succeduti nel tempo e che, nel loro divenire, raccontano contesti di eccezionale bellezza. Epopee di ingegno umano, servito per modellare la natura, adeguandola alle necessità, agli usi e costumi di una comunità.

E’ il caso del cippo che indica la Strada statale 98 Andriese-Coratina, in parte coincidente con l’antica via Minucia, che improvvisamente ci ritroviamo davanti nelle nostre faccende quotidiane desiderosa di raccontarci del suo passaggio, e con essa, di merci e mercanti, idee e pellegrini.

La strada statale 98, venne istituita con la Legge del 17 maggio 1928 n. 1094. Partiva  da Cerignola e procedeva in direzione sud-est, toccando i centri abitati di Canosa di Puglia, Andria, Corato, Ruvo di Puglia, Terlizzi e Bitonto per giungere e terminare a Modugno. La lunghezza complessiva è di 81.700  km.

Col tempo, per una serie di circostanze, ivi compreso l’istituzione della nuova provincia Barletta-Andria-Trani, la SS 98 Andriese-Coratina è stata declassata a strada provinciale 231 Andriese Coratina nel barese e strada provinciale 95 bis Estramurale di Cerignola nel Foggiano. Mentre dal 2 aprile 2010 la  Giunta Provinciale della Barletta-Andria-Trani, ha stabilito con la nuova numerazione delle strade provinciali del territorio, di rinominarla in SP 2, ma solo a partire dal km 38.600, praticamente dove è ubicata la casa cantoniera.

Modugno, come indicato sul cippo terminale dell’ANAS, posto lungo il prolungamento di Corso Vittorio Emanuele, nel punto in cui la strada assume il nome via Bitonto, segna la progressiva chilometrica “Km. 68.306”, cioè la distanza che intercorre da Cerignola, inizio della SS 98, al punto in cui è collocato il cippo terminale.

Il manufatto è un pilastro in pietra calcare in forma di parallelepipedo con gli angoli superiori smussati. Misura 100 cm  di altezza, 50 di larghezza e 25 di spessore. E’ orientato in senso Nord Sud, mentre le sue coordinate geografiche sono Latitudine  41.0833, Longitudine 16.7780

Sulla facciata prospiciente via Bitonto (lato nord) è presente l’incisione: “ANAS, STRADA STATALE N.98 ANDRIESE-CORATINA”, mentre su ambo i lati è inciso la progressiva “Km 68.306”. La parte superiore e posteriore non presenta alcuna iscrizione.

Percorsi  pochi metri sullo stesso lato destro della strada, in direzione Bari, facendo attenzione a non inciampare, notiamo un’altro cippo in pietra calcare. La sua forma a tronco di piramide ha la base inferiore che misura 50 cm x 25 cm e altezza 55 cm, mentre la base superiore con gli angoli smussati è di 50 cm x 16 cm. Orientato in senso Est Ovest ha coordinate geografiche Latitudine 41.0834 e Longitudine 16.7790.

A cosa si riferisce e cosa rappresenta quel “117” scritto a caratteri cubitali su entrambe le facciate?

In attesa di scoprirlo la nostra irrefrenabile immaginazione e voglia di sognare corre veloce chissà dove!