Cementeria delle Puglie
Cementeria delle Puglie

C’era una volta a Modugno la Cementeria delle Puglie. Potrebbe essere l’inizio di una favola. Se così fosse i bambini chiederebbero di saperne di più. Invece la Cementeria delle Puglie è veramente esistita.

Non una favola ma una storia vera che inizia nel lontano 1931, quando un gruppo di industriali venuti dal Nord decisero di impiantare in Sud Italia, qui da noi a Modugno, una fabbrica per la produzione di Cemento Portland.

Alla Cementeria delle Puglie, va riconosciuto il merito di aver dato lavoro e reddito a molte famiglie modugnesi, ma va anche detto il grave inconveniente delle polveri prodotte dalla Fabbrica che si spandevano sulla città, specie quando soffiava il vento di scirocco. 

Erano le prime forme di inquinamento ambientale in un paese che si muoveva a fatica nel suo passaggio, talvolta doloroso come tutte le emancipazioni, da una società agricola ad una industriale. Quelle trasformazioni della società che i sociologi definiscono, progresso civile ed economico di una comunità.

Non era semplice capire ciò che accadeva per chi le viveva sulla propria pelle, figuriamoci poi mettersi contro i “padroni”, a quel tempo. Del resto come si poteva? La Cementeria dava pane. Sarebbe stato, come si dice dalle nostre parti, sputare nel piatto dove si mangia.

Ma allora, la città di Modugno subì senza batter ciglio l’inquinamento da polveri della cementeria?

Eppoi, ricordate il suono della sirena? “La chiamata!” Avveniva tre o quattro volte al giorno?

La storia della Cementeria delle Puglie è parte integrante della vita di tantissime famiglie della nostra comunità e quasi certamente conoscerai una storia o un episodio che ti appartiene o  del quale sei a conoscenza.

I ricordi di chi è ancora in vita, dei figli, amici o parenti di coloro che vi hanno lavorato, messi insieme, possono ricostruire e consolidare un pezzo di storia modugnese.

RACCONTA LA STORIA che ti appartiene oppure un episodio che conosci legato alla vita della Fabbrica per tenere viva la memoria di quegli uomini ed evitare che il sacrificio profuso e il loro valore cadano nell’oblio. 

A breve online la Storia della Cementeria delle Puglie!